Bertagni Geography è un viaggio immaginario attraverso la geografia, considerata il letto di un fiume che prende forma e sostanza quando viene irrorato dalle acque di altre scienze

Un gruppo di persone - di diverse estrazioni, origini e competenze - si è dato il compito di intercettare sorgenti di sapere altre e complementari rispetto alla geografia e di far confluire questi corsi d'acqua tributari nell'alveo principale della conoscenza armonizzata.

L'ingegneria del nostro lavoro è stata ispirata al mantra del rispetto: per tutto ciò che è Altro, per la Madre Terra e per il Genius Loci. È proprio la sacralità dello Spirito del Luogo la vera anima della geografia e la sottile linea rossa che fa da collante alle nostre analisi.

In maniera fluida la geografia è stata via via integrata ad altre discipline e ogni binomio è stato arricchito da interviste a professionisti internazionali esperti in quell'ambito e da approfondimenti tematici. Nella nuova veste cross-cultural, la geografia è stata quindi messa in rapporto funzionale alla conoscenza e alla rappresentazione del mondo, allo studio delle dinamiche dell'uomo e dei popoli, all'analisi dell'ambiente e del territorio, alla comprensione delle attività economiche.

Questo progetto è anzitutto un tributo alla geografia, sulla quale lanciamo sguardi poli-direzionali e di cui auspichiamo una percezione moderna, duttile, operativa; mai vorremmo che fosse vissuta come un sistema chiuso e autoreferenziale o come un sapere nozionistico, mnemonico e ingessato.

Bertagni Geography ha lo scopo di sollecitare spunti di riflessione, anche metodologici, sulle complesse quanto ineludibili relazioni tra geografia e altre materie e di intercettare punti di contatto tra sviluppo del pensiero geografico integrato e mondo del lavoro, passando così dal sapere al saper fare, dall'accademico al reale.

Tutto è collegato! I fenomeni che si registrano sulla Terra, da quelli naturali a quelli antropici, devono essere affrontati con strumenti multi-prospettici; anziché rivendicare in modo sterile l'autonomia della geografia, questa nostra amata scienza, spesso marginalizzata, può essere salvata esaltandone il ruolo di disciplina-fondamenta di una conoscenza da costruire con l'ausilio di altri saperi.

Bertagni Geography distilla didattiche poliedriche, interconnesse, in divenire.

Parafrasando Ungaretti, nelle acque di questo fiume multiculturale, più che in ogni altro luogo, ci sentiamo parte dell'universo.

Salite a bordo per…un viaggio sorprendente!

 

Scopri di più

 

Bertagni Geography: a new way of thinking, teaching and applying geography.
Paradigmatic case studies of geography based, multi-perspective and multi-disciplinary approaches.

eugeo-2015-budapest